Contatti

In questa pagina potete lasciare un messaggio privato nell’apposito spazio sottostante per contattare gli autori per qualsiasi informazione, per segnalare eventuali stazioni non presenti sul sito e/o per comunicare dati ulteriori per le stazioni già prese in esame.

Sarete ricontattati alla mail inserita nel form per il commento, quindi vi ricordiamo di inserire un indirizzo e-mail valido dove poter ricevere le eventuali risposte.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Print Friendly

Un pensiero su “Contatti

  1. Salve,
    mi sono appena registrato e desidero innanzitutto complimentarmi con gli autori per la miniera di dati recuperati, controllati e condivisi su questo sito. Si tratta di un lavoro che richiede tempo, costanza, competenza e… una smisurata passione! 🙂
    Scrivo da Pontremoli e sono responsabile del locale osservatorio meteorologico. La storia delle rilevazioni termometriche (e pluviometriche) pontremolesi nei diversi siti succedutisi nel tempo è alquanto complicata. La serie storica delle temperature è stata resa omogenea in base ai rilevamenti più attendibili eseguiti in Verdeno negli ultimi 30 anni, eliminando così abnormità che si trascinavano nelle pubblicazioni ufficiali e destituite di qualsiasi fondamento.
    Avrò modo di inviarvi i record assoluti dal 1929 ad oggi tramite e.mail.
    Vedo che, in parte, già voi avevate notato ed eliminato alcuni dei valori più sovrastimati, il che non è così scontato per chi non conosce la zona e la storia delle singole stazioni.
    Forse qui ho ancora solo poche righe a disposizione, per cui vi segnalo il record di Tmin assoluta di Piacenza Alberoni. Ho letto che vi mancano gli anni dal 1886 al 1889 e il primato dicembrino avvenne proprio in quel periodo:
    -16,9°C il 31 dicembre 1887.
    Un cordiale saluto e a risentirci,
    Maurizio Ratti – responsabile osservatorio meteorologico di Pontremoli-Verdeno (sede presso il Seminario Vescovile)
    corrispondente CRA-CMA (ex UCEA) e SIR Toscana.
    web http://www.nimbus.it
    I dati di temperatura e precipitazioni visibili sul sito non sono quelli ufficiali e possono differire leggermente da quelli che si continuano a rilevare in prateria per l’aggiornamento della serie storica.

Lascia un commento