Novembre 2012

Toscana

Il mese di novembre 2012 in Toscana si è caratterizzato sia per temperature che per precipitazioni al di sopra delle medie del periodo.

Il primo giorno del mese si caratterizzava per le correnti umide di libeccio che determinavano residue precipitazioni sparse a seguito del passaggio della perturbazione nel corso della giornata precedente; nei due giorni successivi le correnti si attenuavano disponendosi prima da ponente e poi da meridione.
Il giorno 4 le correnti calde e umide meridionali si intensificavano, determinando un sensibile aumento termico, soprattutto nelle temperature minime della notte successiva, ma apportando anche precipitazion, più abbondanti sulle province nord-occidentali, che nel corso della giornata successiva tendevano a trasferirsi verso est.
Il giorno 6 residue precipitazioni interessavano le province nord-occidentali della regione, mentre dal giorno 7 al giorno 9 si verificava un temporaneo miglioramento con cielo sereno.
Un nuovo peggioramento apportato da un’intensa perturbazione atlantica raggiungeva le province nord-occidentali, con fenomeni intensi tra la serata del giorno 10 e la prima parte del giorno 11, quando si sono verificati eventi alluvionali in alcune zone della provincia di Massa e Carrara, con accumuli localmente superiori ai 250 mm in 3 ore, oltre ad altri allagamenti più circoscritti tra la Versilia, il litorale pisano e la città di Livorno.

Nella carta sottostante elaborata dal Servizio Idrologico Regionale sono rappresentate le precipitazioni cumulate nell’arco delle 24 ore nel periodo compreso tra le ore 15:30 di sabato 10 e le ore 15:30 di domenica 11 novembre 2012 in Toscana:

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Tra il tardo pomeriggio e la serata del giorno 11 si formava un sistema convettivo a mesoscala di fronte alla costa meridionale della Toscana a causa della stazionarietà di un fronte caldo esteso tra il Mare delle Baleari e l’Europa centro-orientale, i cui effetti devastanti si esaurivano soltanto nella serata del giorno 12: accumuli pluviometrici record venivano registrati nella parte meridionale della provincia di Grosseto e nell’area amiatina, compreso il versante senese.

Nella carta sottostante elaborata dal Servizio Idrologico Regionale sono rappresentate le precipitazioni cumulate nell’arco delle 24 ore nel periodo compreso tra le ore 20:00 di domenica 11 e le ore 20:00 di lunedì 12 novembre 2012 in Toscana:

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Il giorno 13 residui fenomeni in attenuazione interessavano la parte centro-settentrionale della regione, mentre un deciso miglioramento si verificava sulle province meridionali, estendendosi al resto della giornata nella giornata successiva, che apriva la strada ad una temporanea fase con condizioni anticicloniche associate a cielo sereno o poco nuvoloso fino al giorno 17.
Tra la seconda parte del giorno 18 e la giornata del 19 si verificava il passaggio di una nuova perturbazione con precipitazioni sparse, seppur di intensità debole o al più moderata e con conseguenti accumuli modesti, a cui faceva seguito un temporaneo miglioramento tra il giorno 20 e il giorno 21.
Nella giornata del 22 un nuovo peggioramento interessava la parte nord-occidentale della regione con precipitazioni tra la provincia di Massa e Carrara e quella di Lucca, fenomeni che nel corso del giorno successivo tendevano ad estendersi anche verso le rimanenti aree settentrionali e verso parte della costa centrale della Toscana.
Tra il giorno 24 e il giorno 25 correnti umide con residue pioviggini a ridosso dei rilievi, fenomeni che insistevano anche nella giornata del 26 sulle province nord-occidentali e localmente sul Grossetano, mentre sul rimanente territorio regionale si verificava un temporaneo miglioramento del tempo con ampie schiarite.
Gli ultimi giorni del mese erano caratterizzati nuovamente da condizioni di tempo perturbato, con fenomeni intensi tra il pomeriggio del giorno 27 e la mattina del giorno 28 sulla provincia di Massa e Carrara e su gran parte della provincia di Firenze, mentre nella giornata del 29 i fenomeni più intensi tendevano ad interessare la parte centro-meridionale della regione, con breve e temporaneo miglioramento sul settore settentrionale; ulteriori precipitazioni sparse si verificavano anche nell’ultimo giorno del mese.

Nella carta sottostante elaborata dal Servizio Idrologico Regionale sono rappresentate le precipitazioni cumulate nell’arco delle 24 ore nel periodo compreso tra le ore 13:00 di martedì 27 e le ore 13:00 di mercoledì 28 novembre 2012 in Toscana:

Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Dal punto di vista termico il mese ha chiuso in sopramedia, compreso fra 1 °C e 2 °C nel Massese, Apuane, Versilia, Pisano, Livornese, basso Pratese, basso Fiorentino, Senese, Valdarno Aretino, Valdiciana e basso Grossetano, fra 2 °C e 3°C in Garfagnana, Pistoiese, zone appenniniche di Lucchese, Pratese, Fiorentino e Aretino, centro/nord Grossetano, est Elba e Giglio, e oltre i 3 °C nel nord del grossetano, ovest Elba, Gorgona, Capraia, Pianosa e Montecristo.

Queste sono le anomalie delle temperature medie mensili elaborate rispetto alla media CLINO 1961-1990 (reanalisi elaborata dal Consorzio LaMMA).
Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Dal punto di vista pluviometrico il mese ha chiuso in sopramedia su quasi tutto il territorio regionale eccetto che per una striscia di territorio compresa fra Livornese, interno Pisano, basso Pratese, ovest Fiorentino, Mugello e romagna Toscana che ha chiuso con un deficit compreso fra il 25% e il 50%; pesanti surplus si sono invece avuti sul Massese dove si è attestato oltre il 100% con picchi del 200% su Carrara, colpita da un nubifragio la notte fra il 10 e l’11, e fra la Maremma e il versante Grossetano dell’Amiata dove, a causa del temporale V-shaped dell’11 e 12, il surplus ha raggiunto il 300%/400% con alcune stazioni che in 48 ore hanno ricevuto oltre il 50% del loro normale accumulo annuale.

Queste le anomalie di precipitazione mensile elaborate sulla media 1996-2011 (reanalisi elaborata dal Servizio Idrologico Regionale per il report pluviometrico mensile).
Free Image Hosting at www.ImageShack.us

Non sono da segnalare nuovi record termometrici in Toscana nel corso del mese.

Estremi mensili regionali:
Temperatura massima mensile:
Orbetello Laguna (Università degli Studi di Firenze/ARSIA) +23,2 °C il 05/11/2012
Temperatura minima mensile:
Passo della Croce Arcana (AsMER) -4,2 °C il 30/11/2012
Passo delle Radici
(ARSIA) -4,2 °C il 30/11/2012

 

Italia

Anche in Italia il mese di novembre 2012 si è caratterizzato per temperature e precipitazioni al di sopra delle medie del periodo.

L’andamento mensile si è caratterizzato per un andamento molto dinamico, con brevi e temporanee fasi altopressorie che intervallavano il passaggio di perturbazioni associate ad aree depressionarie, talvolta precedute da fasi prefrontali molto intense come quella che ha interessato la penisola italiana tra il giorno 4 e il giorno 5 apportando valori termometrici sensibilmente superiori alle medie del periodo. Proprio il giorno 5 venivano registrati tre nuovi record di temperatura massima mensile presso altrettante stazioni meteorologiche ufficiali della rete WMO presenti in Italia; il giorno successivo, 6 novembre, gli effetti dell’intenso prefrontale si facevano sentire soprattutto nella penisola ellenica, dove la stazione meteorologica ufficiale di Atene Hellinikon con +27,2 °C stabiliva il nuovo record di temperatura massima mensile, superando il precedente record di +27,0 °C risalente al 01/11/1955.

Di seguito sono indicati i nuovi record di temperatura massima mensile registrati presso le stazioni meteorologiche della rete WMO presenti in Italia:

Lunedì 5 novembre 2012:
Pescara (ENAV) +29,0 °C (precedente +27,9 °C il 16/11/2002);
Lamezia Terme (ENAV) +27,6 °C (precedente +27,3 °C il 02/11/2008);
Stromboli (AM) +27,6 °C (precedente +27,0 °C il 29/11/1961);
Termoli (AM) +27,6 °C (precedente +27,4 °C il 02/11/1960 e 10/11/1985);

Estremi mensili ufficiali nazionali:
Temperatura massima mensile:
Pescara (ENAV) +29,0 °C il 05/11/2012
Temperatura minima mensile:
Plateau Rosa (AM) -16,6 °C il 29 e 30/11/2012

© 2012 All rights reserved.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento