Agosto 2012

Toscana

Il mese di agosto 2012 è iniziato in Toscana con temperature nettamente al di sopra delle medie del periodo, proseguendo di fatto il trend dell’estate 2012 iniziato nei primi giorni della seconda decade di giugno.
L’inizio della prima decade si apriva con un’ondata di calore con temperature massime ben al di sopra della media, mentre il giorno 6 lo spostamento dell’asse anticiclonico verso le isole maggiori e le regioni meridionali italiane determinava l’ingresso di nuvolosità con locali deboli piovaschi misti a sabbia, in rapido miglioramento già nel corso della giornata successiva.
Il temporaneo ingresso di correnti settentrionali accentuava l’attività temporalesca tra la fine della prima decade e l’inizio della seconda decade, soprattutto sotto forma di fenomeni termoconvettivi. Nel pomeriggio del giorno 10 si verificavano rovesci e temporali di breve durata in un’area compresa tra la Val di Nievole e la Piana di Lucca, con precipitazioni anche nella città di Lucca; tra la sera del 12 e le prime ore del giorno 13 si accentuava l’attività temporalesca marittima con alcuni fenomeni che interessavano l’Isola d’Elba, alcune isole minori dell’Arcipelago e parte della costa livornese, mentre alcuni fenomeni riuscivano a raggiungere anche alcune zone interne della Toscana centrale; nel pomeriggio del giorno 13 fenomeni temporaleschi interessavano la parte centro-settentrionale della provincia di Grosseto, con vari sconfinamenti fino alle aree costiere; infine, nel pomeriggio del giorno 14 l’attività termoconvettiva interessava principalmente la dorsale appenninica, con alcuni fenomeni sotto forma di rovescio o temporale anche nella piana fiorentina e nel Valdarno superiore compresa la conca aretina.
La seconda metà della seconda decade di agosto vedeva il ritorno di stabilità atmosferica grazie all’ennesima rimonta dell’anticiclone subtropicale continentale, che dalla fine della seconda decade del mese dava inizio alla più intensa ondata di calore della stagione estiva 2012 per la Toscana, che vedeva il giorno 18 la stazione AM di Elba-Monte Calamita stabilire il nuovo record di temperatura massima della seconda decade del mese di agosto con +34,4 °C, superando così il precedente record decadale di +33,4 °C del 12/08/1972 e del 17/08/1974, mentre il giorno 19 la stazione ENAV di Firenze Peretola con +39,9 °C stabiliva il record della seconda decade di agosto superando i +39,8 °C del 20/08/2009, così come anche la stazione AM di Pisa San Giusto faceva registrare il nuovo record decadale con +37,6 °C, superando i +37,4 °C del precedente record della seconda decade di agosto risalente al 19/08/2009; infine il giorno 20 la stazione ENAV di Firenze Peretola ritoccava ulteriormente il record decadale stabilito il giorno precedente con un perentorio +40,1 °C.
L’inizio della terza decade del mese ha visto intensificarsi l’ondata di calore sul settore orientale della regione, con nuovo record decadale alla stazione AM di Arezzo Molin Bianco con +39,0 °C (precedente record decadale +38,2 °C il 21/08/2011) e alla storica stazione idrologica con serie ultrasecolare di Arezzo San Fabiano con un poderoso +40,6 °C (precedente record decadale +39,6 °C sempre il 21/08/2011).
Più dettagliatamente, tra il giorno 18 e il giorno 22 sono stati registrati vari record presso le stazioni regionali, tra i quali anche due record mensili presso stazioni con serie storica superiore al mezzo secolo (San Gimignano e Camaldoli).
L’intensa ondata di calore è andata avanti fino a sabato 25, mentre il giorno successivo il rapido passaggio di un cavo d’onda ha portato temporali sparsi su diverse aree del territorio regionale, in particolare sulle province centro-settentrionali, con accumuli irregolari a macchia di leopardo.
Tra il 27 e il 30 nuovo ritorno a temperature massime superiori alle medie del periodo, seppur ben inferiori a quelle raggiunte nel corso delle precedenti ondate di calore, mentre proprio l’ultimo giorno del mese l’entrata di una saccatura di origine nord-atlantica ha portato un nuovo peggioramento con temporali sparsi, localmente anche abbondanti, che hanno interessato principalmente le zone centrali e quelle orientali della regione, con nuova flessione termica che apriva la strada all’imminente inizio dell’autunno meteorologico.

Di seguito è indicata la sequenza dei nuovi record, mensili e assoluti, registrati in Toscana nel mese di agosto 2012 (per ogni stazione è indicata la corrispondente fonte dei dati):

Sabato 18 agosto 2012:
Scansano Pomonte (ARSIA) +38,5 °C (eguagliato il record assoluto del 29/07/2005; precedente record mensile +38,4 °C il 12/08/1998).

Domenica 19 agosto 2012:
San Gimignano (SIR) +41,0 °C (eguagliato il record mensile del 21/08/2011);
Poggibonsi Montemorli (ARSIA) +39,9 °C (precedente record mensile e assoluto +38,8 °C il 21 e 22/08/2011);
Altopascio Padule (ARSIA) +39,7 °C (precedente record mensile e assoluto +39,6 °C il 19/08/2009 ma mancano i dati dell’agosto 2011 nella fonte primaria di riferimento);
San Gimignano Canneta (ARSIA) +39,7 °C (precedente record mensile e assoluto +39,4 °C il 05/08/2003);
Vernio Sant’Ippolito (Centro di Scienze Naturali/ARSIA) +39,4 °C (precedente record mensile e assoluto +38,9 °C il 22/08/2011);
Sambuca Santa Cristina (ARSIA) +38,9 °C (precedente record assoluto +38,7 °C il 18/07/2007, 22/08/2011 e 28/07/2012; precedente record mensile +38,7 °C il 22/08/2011);
Crespina Siberia (ARSIA) +38,5 °C (precedente record mensile e assoluto +38,4 °C il 21/08/2011);
Pian di Scò (SIR) +38,2 °C (eguagliato il record assoluto del 29/07/2005; precedente record mensile +38,1 °C il 13/08/2003);
Venturina (ARSIA) +37,5 °C (precedente record mensile e assoluto +37,0 °C il 05/08/2003).

Lunedì 20 agosto 2012:
San Gimignano (SIR) +41,3 °C (precedente record mensile +41,0 °C il 21/08/2011 e il 19/08/2012);
San Gimignano Canneta (ARSIA) +39,9 °C (precedente record mensile e assoluto +39,7 °C il 19/08/2012);
Sambuca Santa Cristina (ARSIA) +39,8 °C (precedente record mensile e assoluto +38,9 °C il 19/08/2012);
Vernio Sant’Ippolito (Centro di Scienze Naturali/ARSIA) +39,7 °C (precedente record mensile e assoluto +39,4 °C il 19/08/2012);
San Gimignano Casale (ARSIA) +39,0 °C (precedente record mensile e assoluto +38,8 °C il 21/08/2011);
Bagno a Ripoli-Lizzano (ARSIA) +38,9 °C (precedente record assoluto +38,7 °C il 21, 22/08/2011 e 28/07/2012; precedente record mensile +38,7 °C il 21 e 22/08/2011);
Gaiole in Chianti (ARSIA) +38,6 °C (eguagliato il record mensile e assoluto del 22/08/2011);
Acquerino (ARSIA) +33,8 °C (eguagliato il record mensile e assoluto del 05/08/2003);
Lago Paduli (ARPA Emilia-Romagna) +31,1 °C (precedente record mensile e assoluto +31,0 °C il 21/08/2011).

Martedì 21 agosto 2012:
Cottede (ARPA Emilia-Romagna) +35,9 °C (eguagliato il record mensile e assoluto del 21/08/2009);
Camaldoli (SIR) +32,5 °C (precedente record mensile +32,4 °C il 13/08/1998).

Mercoledì 22 agosto 2012:
Piancastagnaio Le Vigne (ARSIA) +37,8 °C (precedente record mensile +37,1 °C il 05/08/1994);
Sestino Case Barboni (ARSIA) +31,4 °C (precedente record mensile +31,0 °C il 23/08/2012; precedente record assoluto +31,3 °C il 29/07/2005 e 18/07/2007).

Estremi mensili regionali:
Temperatura massima mensile:
Scandicci San Colombano (SIR) +41,7 °C il 20/08/2012.
Temperatura minima mensile:
Passo della Croce Arcana (AsMER) +5,6 °C il 31/08/2012

 

Italia

Anche in Italia agosto 2012 ha avuto inizio con temperature al di sopra delle medie del periodo, con un’intesa ondata di calore che tra il giorno 4 e il giorno 7 ha fatto registrare valori elevatissimi su gran parte delle regioni centro-meridionali, isole maggiori comprese, tra i quali sono da annoverare anche alcuni record.
Dopo una temporanea e breve flessione termica tra la fine della prima e l’inizio della seconda decade del mese, si verificava l’ennesima rimonta dell’anticiclone subtropicale africano che in questo caso andava a coinvolgere più direttamente le regioni centro-settentrionali, dove si è verificata la più intensa ondata di calore dell’estate 2012 con alcuni record registrati tra il giorno 20 e il giorno 23 e con temperature massime molto elevate fino al giorno 25.
Dopo il rapido passaggio di un cavo d’onda associato a temporali sparsi sulle regioni centro-settentrionali e sulla Puglia nella giornata del 26, temporaneo ritorno a temperature massime superiori alle medie, seppur non più elevate come nelle precedenti ondate di calore, a fine mese l’affondo di una saccatura di origine nord-atlantica determinava un nuovo peggioramento delle condizioni atmosferiche con temporali sparsi e flessione termica più sensibile che apriva di fatto le porte all’imminente inizio dell’autunno meteorologico, a parte un temporaneo ed effimero aumento termico il giorno 31 sul settore jonico e lungo il medio-basso versante adriatico per l’attivazione di ventilazione favonica.
Complessivamente, secondo i dati del CNR, agosto 2012 è stato il terzo mese di agosto più caldo dal 1800 in poi, mentre nel suo insieme il trimestre meteorologico estivo 2012 (giugno, luglio, agosto) ha chiuso al secondo posto tra i più caldi dal 1800 in poi, dietro soltanto all’estate 2003, che tuttavia è stata localmente superata nelle temperature medie da alcune stazioni meteorologiche ufficiali (Dobbiaco, Bari Palese, Napoli Capodichino, Monte Scuro) ed eguagliata sempre a livello locale da altre stazioni meteorologiche ufficiali (Campobasso, Grazzanise).

Di seguito sono indicati i vari record di massima mensile registrati in questo mese presso le stazioni meteorologiche ufficiali della rete WMO presenti in Italia.

Sabato 4 agosto 2012:
Frontone (AM) +37,8 °C (eguagliato il record mensile del 24/08/2011).

Lunedì 6 agosto 2012:
Cagliari Elmas (AM) +41,8 °C (precedente record mensile +41,4 °C del 10/08/1999).

Lunedì 20 agosto 2012:
Dobbiaco (AM) +30,4 °C (precedente record mensile +30,0 °C del 05/08/1994 e del 05/08/2003).

Mercoledì 22 agosto 2012:
Ozzano Settefonti (ARPA Emilia-Romagna) +37,1 °C (precedente record mensile +36,7 °C il 25 e 26/08/2011);
Monte Cimone (AM) +22,4 °C (eguagliato il record mensile del 13/08/1998).

Giovedì 23 agosto 2012:
Monte Cimone (AM) +22,8 °C (precedente record mensile +22,4 °C il 13/08/1998 e 22/08/2012).

Venerdì 24 agosto 2012:
San Pietro Capofiume (ARPA Emilia-Romagna) +38,7 °C (precedente record mensile +38,4 °C il 23/08/2011).

Estremi mensili ufficiali nazionali:
Temperatura massima mensile:
Catania Sigonella (AM) +42,4 °C il 06/08/2012.
Temperatura minima mensile:
Plateau Rosa (AM) -7,6 °C il 31/08/2012.

© 2012 All rights reserved.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento